Migliori attrezzi per lo stretching: quali considerare?

Migliori attrezzi per lo stretching: quali considerare?

migliori-attrezzi-per-lo-stretching-quali-considerare

Forse non riesci ad allungarti fino a toccare le dita dei piedi dai tempi delle scuole medie. D’altronde, con lo stile di vita da scrivania a cui siamo abituati, non sorprende che la flessibilità del corpo sia un po’ carente. Ma la scelta dei migliori attrezzi per lo stretching, e la pianificazione di una buona routine di allenamento, ti aiuteranno a sentirti meglio e a rimetterti in forma.

Molte persone sottovalutano i benefici dello stretching e trascurano gli effetti negativi che può avere sul corpo quando non viene praticato prima e dopo l’esercizio fisico.

Lo stretching prepara il corpo all’allenamento, oltre a rilasciare le tensioni nella fase di defaticamento. Ottimo come antistress, migliora la postura, la circolazione sanguinea ai muscoli e ti permette una maggiore flessibilità, per ridurre i rischi di infortunio e ottenere prestazioni migliori durante l’attività fisica.

Tuttavia, se per qualche motivo fare esercizi di allungamento e di preparazione ti risulta difficile, ecco i migliori attrezzi per stretching che dovresti considerare.

 

 

Attrezzi per lo stretching: la risposta alle naturali necessità di allenamento

 

Molti saltano la fase dello stretching a piè pari, ma in realtà siamo programmati per fare stretching in maniera naturale e inconsapevole. È il nostro stesso corpo che lo richiede.

Quante volte ti è capitato di sentire l’esigenza di stiracchiarti dopo una bella dormita? Oppure, durante le interminabili giornate di lavoro davanti al computer? L’allungamento dei muscoli è un’esigenza fisiologica: incrementa l’afflusso del sangue ai muscoli e quindi al cervello, riduce la rigidità muscolare e favorisce la presa di consapevolezza del nostro corpo.

Ecco perché fare stretching è un’attività che può essere svolta a prescindere dall’affiancamento a uno sport. È importante inserirlo nella propria routine quotidiana, soprattutto di questi tempi, dove lo smart working ci tiene bloccati in posture improbabili per lunghe ore.

 

Attrezzi per lo stretching? Ecco gli imperdibili

 

Fare stretching è fondamentale per prevenire incidenti muscolari durante gli allenamenti. Per ottenere il massimo risultato, ecco gli attrezzi per lo stretching che puoi inserire all’interno della tua palestra casalinga, scopriamoli insieme.

 

#1 Foam roller

 

Il foam roller è un attrezzo di forma cilindrica, realizzato in materiale sintetico (schiuma). Può avere differenti caratteristiche di durezza ed elasticità, mentre la superficie può essere liscia o presentare delle protuberanze chiamate bottoni propriocettivi. È l’ideale per massaggiare i muscoli e distendere i punti di tensione, i trigger point, che possono creare infiammazione e causare dolore. Utilizzandolo con costanza tutti i giorni, i nodi si sciolgono e recuperi la mobilità muscolare.

L’uso è molto semplice, basta farlo scorrere sulle zone interessate, per produrre l’automassaggio e ottenere il rilassamento muscolare. Le caratteristiche del foam roller sono simili a quelle delle palle mediche massaggianti. Anche il loro utilizzo permette di riattivare la circolazione e rilassare i muscoli, diminuendo il dolore e lo stress.

 

#2 Bande elastiche

 

Le bande elastiche, o elastiband, sono attrezzi versatili e semplici da utilizzare. Trovano impiego sia nelle palestre che nell’home fitness. Esistono diverse tipologie sul mercato, dalle semplici strisce di gomma, più o meno sottili, alle versioni con maniglia. Tuttavia, queste ultime non ti permettono di regolare la difficoltà dell’esercizio in modo graduale.

Con le bande elastiche semplici, invece, puoi fare esercizi di stretching di diversa intensità, lavorare sui muscoli delle gambe, distendere la schiena, le spalle e i pettorali. In commercio troverai elastici di diverse cromie, non si tratta di pura creatività, bensì a ogni colore corrisponde una specifica resistenza.

 

#3 Cintura stretching

 

La cintura, o cinghia, è un attrezzo da stretching, che in realtà deriva dal Pilates e dallo Yoga: in questo caso non è elastica, ma è dotata di una fibbia che permette di regolarne l’apertura.

Puoi utilizzare la cintura per svolgere esercizi di stretching posturale e lavorare così sull’allungamento di spalle e petto, muscoli femorali e polpacci, tricipiti e trapezi. La cintura ti permette di realizzare e mantenere le posizioni anche se sei a un livello principiante, senza forzare il corpo, ma mantenendo un perfetto allineamento.

 

#4 Palla svizzera

 

La swiss ball è uno degli attrezzi per lo stretching più versatile, e può essere utilizzato per diversi scopi durante l’allenamento. Per quanto riguarda lo stretching è l’ideale per allungare i muscoli della schiena e gli addominali.

Infatti, la palla svizzera è perfetta per alleviare il mal di schiena, migliorare la postura e il bilanciamento del corpo. Non a caso può essere utilizzata come sedia da ufficio, proprio per aiutare a ottimizzare la propria stabilità e allenare, allo stesso tempo, gli addominali.

 

#5 Sistema TRX

 

Le fasce per gli esercizi in sospensione sfruttano il peso corporeo per allenarlo in modo funzionale e completo. Il loro utilizzo durante la fase di stretching migliora la mobilità, la stabilità e l’equilibrio, ma anche la resistenza.

Il sistema TRX è composto da un lato dove trovi una sola cinghia con moschettone, mentre sull’altro la cinghia si sdoppia e termina con le impugnature. È facile da installare, può essere assicurato a muri, soffitti e spalliere, ma puoi utilizzarlo anche all’aperto, come esercizio integrativo quando fai stretching al parco. Ti alleni sfruttando la forza di gravità, e come unico sovraccarico il peso del tuo corpo. È consigliato a tutti, perché permette un lavoro in sospensione che non stressa i legamenti e neppure le articolazioni.

 

Attrezzi per lo stretching: perché è importate lavorare sulla mobilità

 

Flessibilità, coordinazione, mobilità articolare, allungamento muscolare: questi sono i benefici immediati di uno stretching fatto bene, a cui dedichi tempo e attenzione.

Ma non si tratta solo di semplici esercizi di fitness fondamentali per le tue prestazioni atletiche. Lavorare sulla mobilità con costanza ti permette di migliorare il tuo benessere generale. Fare stretching, infatti, aiuta anche a prevenire l’artrosi e l’invecchiamento del sistema scheletrico.

Inoltre, gli esercizi di stretching diminuiscono la pressione arteriosa e favoriscono la circolazione. Diminuiscono la tensione muscolare e la frequenza cardiaca: sono dunque l’ideale per rilassarsi ed eliminare la tensione.

Che tu stia cercando attrezzi per stretching dedicati ad allungare la schiena, le gambe o tutto il corpo, scegli sempre attrezzature di qualità. La tua salute è importante e hai bisogno di soluzioni che ti consentano di ottenere allungamenti profondi e sicuri.

Tutti gli attrezzi che ti abbiamo proposto sono ottimi per iniziare un sano percorso verso i tuoi obiettivi di flessibilità e mobilità migliori. Solo pochi minuti al giorno possono fare un’enorme differenza per la tua salute generale. Se non hai mai fatto stretching e hai ancora qualche dubbio da sciogliere, oltre ai muscoli, chiedi un consiglio ai nostri esperti. Ti aiutiamo a trovare l’attrezzatura ideale per i tuoi obiettivi di allenamento.

Home Fitness Center

See all author post